Corriere Canadese

Ke kasino intorno a Gigio.
La bufera è scoppiata per il suo non voler restare nel pentolone del Diavolo nonostante il rinnovo miliardario.
Condannare Gigio per il gran rifiuto ci può stare, specialmente se si tira in ballo la riconoscenza che un ragazzino di età, ragazzone di altezza, non ha avuto per il club che da nessuno lo ha fatto diventare una stella della porta.
Moralmente il portierone nato l'ultimo anno del secolo scorso ha torto marcio.
Ma nel calcio esiste la morale, la riconoscenza, l'attaccamento alla maglia?
No, non esiste. E su questo non ci piove.
Nel calcio non ci sono più bandiere, l'ultima era quella di Totti.
Meno di un anno fa pareva logico che Higuain andasse alla Juventus “per vincere”, oggi Gigio ha la prospettiva di approdare al Real Madrid a 19 anni e per motivazioni che, da un certo punto di vista, sembrano pure discutibili, dovrebbe restare al Milan. 
Anni or sono Fabio capello giurò sui figli che non sarebbe mai andato alla Juve.
Tre giorni dopo ci andò.
Gigi Buffon e Alex Del Piero restarono alla Juve anche quando la Signora finì in Serie B per il pastrocchio di Calciopoli.
Ma anche quelli erano altri tempi, altre circostanze. Allora la decisione di due assi non fece scalpore perchè sul fuoco della polemica soffiavano altri argomenyti.
Oggi Gigio è accerchiato per colpa sua, ma anche del suo manager Raiola e dello stesso club rossonero. 
Il pastrocchio-contratto doveva essere risolto prima, ma Galliani era in uscita, mentre Fassone, uomo di punta della nuova era cinese, era in entrata e nella circostanza si è comportato come un elefante in una cristalleria. 
Gigio è finito nell'occhio del ciclone per questo, ed altro.
L'altro ieri gli hanno scaraventato addosso un mucchio di dollari falsi.  Lui non li ha raccolti. Perchè tra poco avrà quelli veri da buttare via. 
Ka niusciuno è fesso, avrà detto Gigio.
Perchè di dollari veri - comunque finisca questa calda telenovela estiva - presto ne avrà le tasche piene. 
Figuratamente e fisicamente.

About the Author

Nicola Sparano

Nicola Sparano

More articles from this author