Corriere Canadese

TORONTO - Come si suol dire piove sul bagnato allo York Catholic District School Board. I genitori già in tumulto dallo scorso settembre per cercare di evitare la chiusura della scuola Our Lady of Peace (OLP) di Maple, hanno appena chiesto una investigazione al director of education dello YCDSB Patricia Preston riguardo la condotta della trustee Teresa Ciaravella, rea dicono, di un conflitto di interessi. «In primo luogo risulta che la Ciaravella usi la linea telefonica del suo ufficio, quindi pagata dallo YCDSB, per uso privato - continua Joe De Matteis - in secondo luogo due linee di scuolabus che prendono i bambini dalla Father John Kelly e dalla Joseph A. Gibson Public School, lasciano i piccoli di fronte a casa sua dove c’è il suo daycare. Mi sembra chiaro che ci sia un conflitto di interesse dal momento che lucra da tutto questo: su Kijiji e Facebook la Ciaravella pubblicizza il suo daycare utilizzando il numero di telefono del suo ufficio di trustee...Vogliamo saperne di più per cui abbiamo chiesto una investigazione pubblica completa». 
 
I genitori della PAR Committee and Catholic School Council hanno presentato il loro reclamo alla Preston portando a conoscenza della situazione anche la chair della Trustee Association Carol Cotton ed ogni singolo trustee del Provveditorato. Dalla documentazione in possesso del Corriere Canadese appare chiaro, nero su bianco, ad esempio che la bolletta della linea telefonica fissa della Ciaravella per il periodo che va dal 1 dicembre 2014 al 30 novembre 2015 è di gran lunga più pesante di quella di altri trustee: mentre la sua ammonta a $1.010.02, quella  degli altri trustee va dai 351.21 dollari a 499.68. Secondo i genitori la fiduciaria scolastica in questione “sta violando  il giuramento prestato in qualità di trustee” dal momento che con il suo comportamento ne trae un guadagno personale ed economico.
 
Intanto in attesa della decisione finale che arriverà il 28 febbraio con il voto dei trustee, la lotta per scongiurare la chiusura della Our Lady of Peace CES continua ad oltranza. Non si danno pace i genitori degli studenti della scuola che potrebbe chiudere i battenti a giugno. All’ultimo incontro dello scorso 19 gennaio i genitori dell’Our Lady of Peace Council hanno presentato il Maple PAR ovvero un proprio studio a sostegno della Option 2, quella che si oppone alla chiusura della scuola al 301 Barrhill Rod. di Maple. In base alla seconda opzione si prospetta il trasferimento della Father John Kelly nella Blessed Trinity chiudendo così facendo la Father John Kelly: il programma di French immersion della OLP continuerà ad essere attivo nella scuola così come il programma in lingua inglese. “Sarà un modo per mantenere unite le comunità, assicurare il benessere degli studenti ed essere responsabili dal punto di vista fiscale - si legge nel documento stilato dai genitori dell’Our Lady of Peace Council - Il risparmi, qualora si opti per la Option 2, sarà di oltre 5 milioni di dollari nell’arco di 9 anni». 
 
«La nostra speranza è che i trustee vogliano prendere in considerazione il rapporto che abbiamo presentato e che dimostra come sia possibile risparmiare oltre 5 milioni di dollari in costi in quanto non saranno necessari prefabbricati, l’uso sarà ottimizzato - dice Joe De Matteis, genitore di due bambini che frequentano la OLP - senza contare che nessuna scuola si troverà più vicino a una colonnina di benzina, nessuno studente dovrà attraversare una strada trafficata e quindi pericolosa per recarsi a scuola e le comunità rimarranno unite - spiega De Matteis - se con il voto i trustee decreteranno la chiusura della OLP  si andrà incontro a costi maggiori di quelli attuali... nel rapporto PAR nel quale si prospetta la chiusura di questa scuola i numeri sono stati manipolati per spingere a preferire questa opzione. La nostra speranza è che i fiduciari scolastici si rendano conto di quel che ha senso e di quello che non lo ha e operino la giusta scelta».
 
Che le cose possano andare in modo diverso da quello sperato dai genitori lo fa pensare anche una email, inviata lo scorso 2 settembre dal communication officer del Board al direttore della Father John Kelly che l’ha girata al suo staff: «In questa email il communication office, che tra l’altro ora si trova molto stranamente in congedo, si afferma che gli studenti del programma di studio in lingua inglese saranno trasferiti presso la Father John Kelly, quelli in French immersion nella Blessed Trinity e che la Our Lady of Peace verrà chiusa - continua De Matteis - insomma, come si può ben capire i giochi sono già stati fatti, la data della email è significativa e risale a un mese prima che noi genitori fossimo portati a conoscenza del PAR. Una presa in giro bella e buona».
I genitori dei ragazzi che frequentano al OLP sono frustrati da questa situazione di incertezza e dal dubbio che in realtà la decisione sia stata presa da tempo e che questo processo di democratico e trasparente non abbia proprio nulla. 
 
Il Corriere Canadese ha inviato delle email al director of Education Patricia Preston, alla chair del Board Carol Cotton e alla trustee Teresa Ciaravella ma fino al momento di andare in stampa non ha ricevuto nessuna risposta.
            This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

About the Author

Mariella Policheni

Mariella Policheni