Corriere Canadese

TORONTO - A due giorni dal voto che ha decretato la chiusura della scuola elementare di Maple Our Lady of Peace non si placano le polemiche. 
Dopo aver incassato la sconfitta i genitori hanno deciso di incontrare l’avvocato Daniel Camenzuli per portare in tribunale il Board a causa di un processo Par, dicono, pieno di pregiudizi e irregolarità. «Sono devastata dalla decisione presa dai trustee. Sono così disillusa - dice Jasmine Mousseau - da quel che dicevano i trustee durante il meeting non sembrava affatto che c’era una comunità in rivolta, che la comunità è riuscita a trovare pecche in tutti gli aspetti del rapporto Par. I trustee, tranne uno, hanno presentato le loro argomentazioni in modo ben organizzato e tale da far apparire giusta la decisione di chiudere la scuola nonostante le loro tesi fossero tutte basate su informazioni inesatte».
Delusione, frustrazione, rabbia. I genitori non riescono a credere che i trustee abbiano deciso di chiudere una scuola che funziona benissimo, con iscrizioni al 97 per cento e con un ottimo programma di French immersion oltre che in lingua inglese. Una scuola, dicono i genitori, modello. Non la pensano così molti trustee che hanno sostenuto la volontà dello York Catholic District School Board. «Che altro possiamo fare - abbiamo combattuto, abbiamo messo in luce gli errori e abbiamo dimostrato al personale un percorso verso una situazione finanziaria migliore. I trustee non ci hanno ascoltato neppure un po’, è stato come se tra noi e loro ci fosse un muro, hanno proseguito per la loro strada» aggiunge delusa la Mousseau.
Convinta che la decisione presa sia la migliore per il Board è la chair Carol Cotton che interpellata dal Corriere Canadese ha affermato che “lo York Catholic District School Board of Trustees ha costantemente affermato di essere dispiaciuto è di empatizzare con la disgregazione delle comunità scolastiche che si verificano a causa del processo Par chiesto dal Ministro. Ci si deve chiedere se la decisione collettiva dei trustee rifletta  gli obiettivi posti all’inizio del processo Par”. La Cotton formula a questo punto due domande che il processo Par ha, a suo parere, pienamente soddisfatto. “Sono stati ridotti i posti senza sussidi degli studenti nel board tramite la riduzione della capacità nella zona del Maple Accomodatiom Review di una scuola? La risposta è sì - dice la Cotton - Il risultato è una organizzazione scolastica più vitale con maggiori opportunità di istruzione per i due programmi di inglese che attualmente hanno luogo presso la Father John Kelly e la Our Lady of Peace? La risposta è ancora sì”.

About the Author

Mariella Policheni

Mariella Policheni

More articles from this author