Corriere Canadese

TORONTO - Mercato Immobiliare -- Non è una tradizione di inizio anno nuovo ma i seguaci del mercato immobiliare canadese non sanno farne a meno e sono curiosi di conoscere le previsioni degli esperti per il 2017.
Quel che economisti, analisti e agenti immobiliari prevedono in tutto il Paese è che il trend al rialzo del costo delle case continuerà anche quest’anno. La società immobiliare Re/Max si attende che il prezzo medio di una casa in Canada (inclusi i condomini) salirà del 2 per cento nel nuovo anno, più o meno in linea con le previsioni fatte dalla Rbc lo scorso novembre, che fissano il costo di una casa a $448.900.
Le forze principali dietro la maggior parte della salita dei prezzi nazionali sono la Greater Toronto Area e la Greater Vancouver. Le previsioni indicano nel 2017 un rallentamento degli utili in questi mercati. Il prezzo medio di vendita di una casa nella Gta dal gennaio ad ottobre di quest’anno è salito del 17 per cento assestandosi a 725.857 dollari. Nella Greater Vancouver, secondo Re/Max i prezzi sono saliti del 13 per cento da gennaio ad ottobre 2016 toccando $1.020.300 e continueranno ad andar su il prossimo anno di un altro 2 per cento.
L’andamento più debole delle province che dipendono dalle fonti di energia e che  si discostano dai mercati relativamente più forti di Toronto e Vancouver, è generalmente destinato a continuare. «Non è affatto imprevedibile», dice Christopher Alexander, direttore regionale di Re/Max Integra Ontario-Atlantic.
I prezzi delle case rimarranno stabili nei prossimi dodici mesi nei mercati delle Prairie Edmonton, Saskatoon e Regina.
La domanda di abitazioni di proprietà verrà sostenuta, secondo Alexander, dal desiderio di possederne una come “parte del sogno canadese”. «Questo Paese ha un sacco di aspetti positivi. Nel complesso il tasso di  disoccupazione è molto basso e quindi le persone continuano a comprare. La metà dei canadesi vuole acquistare qualcosa entro i cinque-dieci anni e quindi c’è ancora una domanda sufficiente», aggiunge Alexander.
Dal mese di gennaio a quello di ottobre scorso sono state 99.354 le case che hanno cambiato proprietario nella Gta, mercato più attivo di tutto il Paese, e Re/Max prevede che le vendite del prossimo anno possano essere inferiori del 5 per cento. A smorzare la tendenza al rialzo del mercato saranno alcuni fattori come i prezzi delle case molto alti, la riduzione di offerta e i tassi dei mutui più alti. A livello nazionale la Rbc prevede che a livello nazionale la vendita complessiva di case sarà pari a 527.900.    Nel 2017 le vendite e gli acquisti scenderanno a 467.100, facendo registrare un calo dell’1.5 per cento.
Nel 2017 investire nel mattone ad Ottawa significherà spendere in media $378.000, il 2 per cento in più rispetto al 2016 quando è stato sufficiente spendere $371.000. Nel 2015 il prezzo medio di una casa è stato di $368.000. Ed allora cosa ha in serbo, stando alle previsioni il 2017 per le altre grandi città del Canada? Nella zona di Vancouver il prezzo medio sarà alle stelle con $1.041.000 con Toronto che seguirà a ruota con $784.000. Distaccata Barrie con $426.000, Kitchener/Waterloo dove la casa costerà $413.000. Nella capitale, Ottawa, occorrerà spendere $378.000, nella zona di Montreal $368.000, ad Edmonton $364.000. Fanalini di coda saranno, si prevede, Kingston con $312.000 e Halifax/Dartmouth con abitazioni che costeranno in media $292.000.
 

About the Author

Mariella Policheni

Mariella Policheni

More articles from this author