Corriere Canadese

Nelle due foto, l’oboista Alfredo Bernardini e la figlia, la violinista Cecilia Bernardini
 
TORONTO - Fare (e mantenere) le cose in famiglia è una delle caratteristiche più evidenti del popolo italiano e l’accoppiata padre-figlia, composta dall’oboista Alfredo Bernardini e dalla violinista Cecilia Bernardini, ne è un esempio. Per una serie di concerti dal 5 al 9 aprile, il duo sarà ospite della locale Tafelmusik. “Keeping it in the family” è un programma che esplora il genio della famiglia di Johan Sebastian Bach e dei suoi figli maggiori, Wilhelm Friedemann e Carl Philipp Emmanuel, così come la musica di un membro onorario, il padrino di Carl Philipp, l’altrettanto famoso Georg Philipp Telemann.
Tornando a suonare con Tafelmusik, Cecilia e Alfredo si esibiranno in una serie di brani come solisti in concerti scritti da Bach padre e dal figlio Carl. 
“Eseguire questo repertorio insieme è meraviglioso. Dal momento che ci conosciamo così bene, c’è una profonda e naturale intesa musicale tra di noi” – dice Cecilia. “Il fatto che suoniamo due strumenti diversi significa che possiamo interpretare lo stesso brano da punti di vista differenti”.
Un eccezionale talento musicale era il tratto distintivo della famiglia di Johan Sebastian Bach: “Con l’inizio del XVII secolo, il cognome ’Bach’ era considerato sinonimo di ’musicista’. Si ipotizza che ogni membro maschio della famiglia, sin dai primi vagiti, fosse consacrato alla musica e fosse destinato a diventare un musicista. La combinazione di talento genetico e di un’educazione strumentale sin dalla più tenera età assicurarono il successo a molti individui della famiglia Bach”, scrive il clavicembalista di Tafelmusik Charlotte Nediger nelle note al programma.
Il concerto prevede la famosa Overture in Si bemolle maggiore, trascritta dal BWV 194/1 dallo stesso Alfredo Bernardini. Cecilia si esibirà invece nel concerto per archi in Mi maggiore, uno degli unici due concerti sopravvissuti per violino solista di J. S. Bach. 
Bernardini padre continuerà con un concerto di Carl Philipp, composto nel 1765, quando il compositore era impiegato presso la corte prussiana di Federico il Grande a Berlino. Il programma si concluderà con l’esecuzione della Suite per Orchestra di Telemann in Re minore.  
 
(5-9 aprile presso la Jeanne Lamon Hall, Trinity St. Paul’s Centre – Per info e biglietti: www.tafelmusik.org)