Corriere Canadese

TORONTO - Gli Alpini del Gruppo Toronto Centro hanno festeggiato il loro 58simo anno di fondazione alla Riviera Parque Convention Centre di Vaughan con la partecipazione di 350 persone.
La serata è cominciata con la sfilata delle bandiere canadese e italiana portate da Peter Andresani e Evan De Buglio, gli Knights of Columbus - Honour Guard; io in quanto capogruppo degli alpini Toronto Centro con il Consigliere Regionale di Vaughan, Gino Rosati, padre Vitaliano Papais, cappellano militare della Sezione di Toronto Gruppo e Gino Vatri  presidente Sezione Toronto e coordinatore ANA sezioni del Nord America. Ed ancora gli alpini DNA (Di Nonno Alpino) guidati da Martina De Buglio, Robert Vatri, e Elisa Andresani, le associazioni d’arma Marinai, Bersaglieri, Carabinieri, Polizia di Stato, ASAP e infine gli alpini, il gruppo North York guidato dal capogruppo Adolfo D’Intino. Dopo gli inni canadese ed italiano e il suono del Silenzio per ricordare i soldati caduti in tutte le guerre e in missioni di pace abbiamo ricordato gli alpini soci “andati avanti”. 
Si  è  proseguito con la tradizione cerimonia “Stella Alpina” per  ricordare alpini che non sono più con noi, cerimonia che fa parte del progetto "Keeping the Alpini name alive"  mirato a tenere i contatti con figli, figlie, nipoti e pronipoti DNA di alpini “andati avanti”. La cerimonia venne introdotta con la lettura delle due ultime strofe della poesia (Alpino) La montagna ti ricorda scritta da me. 
Nella serata ventisei famiglie discendenti d’alpini hanno ricevuto una stella alpina con la dedica dalla “Montagna Ricorda" e diciotto hanno partecipato alla cerimonia.
Il capogruppo Danilo Cal da ufficialmente il benvenuto a tutti i presenti, ringraziando in particolare i DNA e i famigliari che sono venuti a ricordare i nostri fratelli alpini che sono andati avanti. Un pensiero è stato rivolto a tutte le persone che ci hanno aiutato nelle nostre iniziative di solidarietà, esprimendo  anticipatamente gratitudine a tutti i presenti per la generosità che verrà dimostrata durante la serata. Viene ricordato che il ricavato della lotteria verrà interamente donato alle popolazioni terremotate del Centro Italia. 
Durante la serata, dopo una introduzione da parte di Gino Vatri della storia della Borsa di studio Franco Bertagnolli - donata dall’Associazione Nazionale Alpini - il premio è stato consegnato  alla vincitrice Caterina  Bordignon, nipote di Giuseppe Bordignon.
A completare la bellissima serata, tanta allegria cibo squisito e musica di DJ Luigi, che per tutta la serata ha fatto ballare i presenti. Per i terremotati del Centro Italia il gruppo Centro donerà $5,000.00 all’ANA  che saranno usati da volontari alpini nelle zone terremotate per comprare materiali edili per costruire o ristrutturare edifici pubblici o privati.
Personalmente posso dire che non scorderò le emozioni provate nella serata per la lunga fila di famigliari che sono venuti a ricordare il loro caro alpino.  Le lacrime che mi sono scese  quando si  ha ritirato la stella alpina la vedova del nostro tenente Ivan Blunno, Maria Teresa con i giovanissimi figli Martina, Alessandro e Manuela. Avevo il nodo in gola  quando ci ha salutati con un  “arrivederci al prossimo anno”.
 
Danilo Cal, 
Capogruppo A.N.A. Sezione Toronto, Gruppo 
Toronto Centro 
 

More articles from this author